Passa ai contenuti principali

Una blogger nel paese delle meraviglie: Anna_indreamland


Chiudete gli occhi. Prendetevi un attimo tutto per voi e aprite le porte della vostra immaginazione. Da una fonte sconosciuta parte La Isla Bonita di Madonna e davanti a voi si materializza una scala a chiocciola. Il ritmo della musica vi spinge a salire ogni singolo gradino, fino a raggiungere la cima. Non c'è via d'uscita. C'è solo una scrivania piena di libri e scartoffie e vi accorgete che c'è un cassetto pieno fino all'orlo e impossibile da chiudere. Prendete la prima cosa che vi suscita felicità improvvisa: avete tra le mani il prossimo obiettivo da realizzare.

É così che immagino la nascita del blog Anna_indreamland. Non ci crederete, ma questa Fata coraggiosa è stata guidata dall'amore del suo principe azzurro, che l'ha incoraggiata e tenuta per mano durante la creazione del suo viaggio nel Web in rosa. L'ho definita una blogger nel paese delle meraviglie perché è partita da un piccolo paesino in provincia di Napoli alla ricerca dei suoi ricordi felici dai quali ha trovato ispirazione per creare il suo spazio virtuale dedicato alla cucina, ai viaggi e al benessere fisico e mentale.

Un bianconiglio in cucina


Biscotti al burro al profumo d'arancia di Anna_indreamleand
Se volete provare questa ricetta, ricondividetela su instagram con l'hashtag #incucinaconanna
Percorrendo ogni gradino del suo passato,  questa deliziosa fata coraggiosa ha fatto tesoro degli attimi preziosi trascorsi in cucina con sua nonna e sua madre, che le hanno insegnato a preparare ricette dolci e salate guidandola con uno sguardo amorevole tale da farla crescere con la passione per la cucina. Anna ha unito ricordi felici del passato e momenti indimenticabili del presente grazie al suo compagno che, un po' come Jack e Rose in Titanic, le ha chiesto di avere fiducia in lui e di tuffarsi nel mare virtuale per aprire un blog dove potesse raccontare un po' della sua vita quotidiana e delle sue passioni:

«Sono molto timida e spesso insicura ed è per questo motivo che ringrazierò sempre il mio compagno ad avermi spronato nell’ aprire il mio blog, uno spazio web tutto mio e dove potessi raccontare un po’ della mia vita quotidiana e delle mie passioni. Tutto è arrivato in quel momento preciso, quando la mia vita girava sempre allo stesso modo e senza qualcosa che mi esaltasse. Stavo perdendo la mia curiosità di bimba che,ancora oggi, mi porto dietro e questo non andava affatto bene! Per cui, mi sono chiesta: perché no?»




Solo cose belle...


Parlare degli altri è semplice, ma raccontare di sé è davvero complicato, soprattutto quando il destino decide di insegnarci che la vita è fatta di momenti brutti che non vorremmo mai affrontare, ma anche di attimi speciale che restano impressi nella mente. Con la semplicità e la timidezza che la rendono unica e letteralmente inimitabile, Anna ha provato a condividere una parte di sé rivelandomi il segreto che le dona la forza di continuare a credere nel suo progetto di blog:
«La forza di lottare e di andare avanti arriva dalla voglia di non arrendersi e dal desiderio di voler condividere solo cose belle. C’è sempre qualcuno che lotta contro le tue stesse paure e regalare un sorriso, o una piccola distrazione da tutto, mi fa sentire speciale e mio modo e mi da la voglia di continuare a coltivare la mia passione, giorno dopo giorno».

                 Una foto ricordo del viaggio di Anna a Parigi. Trovate qui l'intero post
                Io ci ho dato una mega sbirciata e vi assicuro che, leggendo le parole  di Anna e guardando le sue
                 foto, ho fatto un viaggio mentale in questa meravigliosa città dove ho ambientato Sugarfree



Quel certo non so che...

La mania di protagonismo del secolo che stiamo vivendo ci induce a credere di essere meritevoli di attenzione da parte di chiunque. Della serie siamo tutti folli e nessuno è normale, siamo convinti che tutti possano essere interessati a ciò che pubblichiamo tra post, foto e video. Eppure, il carisma si avverte anche attraverso il freddo schermo di un dispositivo elettronico ed è quello che avviene con alcuni blogger e vlogger. La fata coraggiosa di questa settimana attira migliaia di seguaci perché risponde all'incessante bisogno di scappare via da un mondo finto e ovattato per rifugiarsi in quello della semplicità:

«Sul mio blog non si parla solo di cibo ma di tutto ciò che amo. Non mi limito a condividere solo ricette e consigli ma mi piace confidarmi con i miei lettori, una sorta di “chiacchiere tra amici”. E questo è ciò che, a mio avviso, potrebbe rendere differente il mio blog da un semplice portale di solo food».

Al di là di tutto, non appena ci si rende conto di avere una passione non se ne può più fare a meno e lo stesso vale per la scrittura. Oggi, grazie alla tecnologia dei blog, possiamo mettere in vetrina la nostra capacità di narrare storie e, in virtù di questa riflessione, ho chiesto ad Anna che cosa farebbe se non ci fossero le piattaforme di blogging:


    «Penso avrei scommesso tutto su Facebook, anche se non è il mio social preferito. O chissà, forse sarei diventata una youtuber...se solo non mi vergognassi di mostrarmi in video per parlare come fanno tante bravissime blogger che seguo :) »



A me piace, a te piace, a egli piace, a Noi piace...?
    «Proprio come spiegavo poco fa, c’è troppa finzione e poca sostanza. Io punto alla semplicità e penso non ci sia cosa più bella».


Up and down, up and down! Torte, biscotti, pizze e prelibatezze! Che sarà mai se con i jeans vado in ristrettezze?


Aprite la vostra home page e vedete una torta perfetta che vi fa venire voglia di mangiare lo smartphone, scorrete la gallery di Instagram e la foto di una pizza appena sfornata vi chiede di essere mangiata. Chi pubblica queste immagini? Chi osa preparare queste prelibatezze? Semplice. Le foodblogger e le amanti della cucina e Anna_indreamland ne sa qualcosa e ha deciso di svelarci la formula magica per gustare spensieratamente ogni piatto senza preoccuparsi troppo delle calorie:


    «Chiamiamola fortuna, o fattore C, ma il mio metabolismo va veloce come un razzo! Mangio quanto scrivo e fotografo poiché amo la buona cucina e ogni ricetta che posto, viene provata e gustata prima di essere pubblicata. La mia alimentazione quotidiana è fatta di cose semplici, genuine, senza troppi grassi e cibo da fast food. Prepariamo in casa il pane, le conserve, le marmellate e siamo attenti a consumare frutta e verdura fresca di stagione, ogni giorno. Ho imparato che il bilancio è la chiave di tutto e grazie a ciò, non rinuncio a nulla».  

La  Pad Thai cucinata da Anna dopo il ritorno dal suo
magico viaggio in Thailandia. ps: sembra che l'ingrediente segreto della ricetta sia la salsa di soia kikkoman shhhh

Girl power

Fate coraggiose è nato dal desiderio di raccontare la capacità delle donne di mettersi in gioco, di farsi imprenditrici di sé stesse quando tutto il mondo rema conto, aprendo per esempio un blog utile e produttivo. In fatto di girl power e di donne che si costruiscono da sole, la creatrice di Anna_indreamland mi ha detto:

    «Non sono femminista e sono per la parità dei sessi, ma vogliamo parlare della forza delle donne? Ogni donna può, e deve, imparare a costruire il proprio futuro contando su se stessa. Io ci lavoro ogni giorno sulle mie capacità e da quando ho il blog, posso trarne solo benefici a mio favore. Ho superato molti dei miei limiti e posso dire che si vive sicuramente meglio senza tutti quei “se” e “ma”».

I viaggi mentali e gli incantesimi di Anna_indreamland


Un noto proverbio indiano recita: «viaggiando alla scoperta dei paesi troverai il continente in te stesso». Sono anche io di questo parere. Non importa che sia la città, il mare o la montagna. Chi ha la fortuna di viaggiare è più ricco di chi possiede una miniera d'oro perché esplorando nuovi luoghi e culture diverse l'anima si arricchisce di un valore molto prezioso: la conoscenza.
Passo dopo passo, lasciamo un pezzo della nostra anima in tutti i paesi che visitiamo e Anna ne sa qualcosa:

«Viaggiare...questa parola mi rende viva solo a pronunciarla! Per me è tutto, per me significa apprendere, conoscere, scoprire; per me vuol dire soprattutto rendersi migliori. Ogni volta che posso, preparo la mia valigia e parto alla scoperta di nuovi posti e nuove culture. Quando penso al viaggiare,sono come terra bisognosa di acqua, sono come fiamma che si alimenta col fuoco e dopo un periodo di stabilità, ho bisogno di partire per sentirsi nuovamente viva. E quando non posso per svariati motivi, viaggio con la fantasia e mi diverto nell ’immaginare la mia prossima meta».

Siamo giunti alla fine dell'intervista con una fata coraggiosa partenopea e vi lascio con il suo punto di vista sulle donne forti:


«Una fata coraggiosa è una donna che ha voglia di rendere il mondo un posto migliore, anche solo con piccole cose. Donare un sorriso, un momento di semplicità e di svago, è già un potente incantesimo. Se riusciamo in questo,siamo già delle fate coraggiose e,forse,io lo sono già! E se avessi l’opportunità di poter fare un incantesimo, dovrei pensarci su...forse compio già, ogni giorno, la mia magia :) »



 Il blogtour di Anna_indreamland tra Amalfi e Salerno.

Post popolari in questo blog

SweetCrazyBakery: il foodblog di una mamma amante delle ricette semplici e genuine

SweetCrazyBakeryè protagonista del nuovo post della rubrica Fate coraggiose. Si tratta di un foodblog gestito da una mamma amante delle ricette semplici e genuine, che ogni giorno si reinventa con la propria passione per la cucina e per la scrittura condividendole su Instagram.
«Una fata coraggiosa è una donna che dopo una giornata estenuante trova la forza e l'energia per donare qualcosa alla sua famiglia e alla sua casa, che mette da parte la stanchezza e il malumore del lavoro, donando un sorriso a suo marito e ai suoi figli, senza farsi subito travolgere dalle cose da fare e  dai problemi da affrontare».  Queste le parole della mente rosa che ha creato SweetCrazyBakery, quella di una mamma che ha la stoffa di una Fata coraggiosa.



SweetCrazyBakery
è un blog nato dal bisogno di una mamma di educare i propri figli all'amore per il cibo, cucinando dolci belli e divertenti da vedere, facili da preparare e da condividere on line con tutte le mamme che, ogni giorno, si dividono t…

Puppy. Un gatto nero allegro e positivo

Puppy era sempre allegro, sorrideva al mondo anche quando stava per cadere. Il suo spirito positivo discendeva da antenati hawaiani e ne andava molto fiero. Quanto si divertiva a saltellare da un tetto all'altro solo lui poteva dirlo. Arrivava all'apice della felicità quando trovava una scodella con pesce e avanzi di suo gradimento proprio sul ponticello dove abitava; peccato che non riusciva mai a saziare la sua fame perché tutte le attenzioni erano rivolte ai gattini bianchi. Arrivò un temporale e Puppy si spaventò al punto tale da arrivare fino all'ultimo piano di un palazzo di città; aveva una zampetta slogata e nessuno osava avvicinarsi a causa del suo pelo nero. I lacrimoni danzavano con i suoi baffetti e gli impedivano di guardarsi intorno. Ad un tratto, sentì gridare una donna al piano sottostante: 
《Aiuto! C'è un'invasione di topi. Qualcuno mi aiuti》.
 Pur avendo la zampetta slogata, Puppy trovò la forza di saltare nella finestra della donna, per fortuna aperta…