Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Il baccalà della Befana maritata

Ho passato l'esistenza a ricamare un corredo che ora vedo impolverato sulla testa di uno sconosciuto. Non ho mai avuto ciorta. Se qualcuno di voi non proviene dalla terra di Partenope, può immaginare una giornata di Sole durante la quale tutte le femmine più belle cantano mentre stendono il bucato e che, poco dopo, arrivi un temporale. Questa non è ciorta. La ciorta è quando incontri un viandante che ti dona il suo oro perché la borsa è pesante e il cavallo ha difficoltà a continuare il suo viaggio. Io non ce l'ho mai avuta e l'ho capito quando, in una notte di Luna, qualcuno bussò alla finestra.



Dopo aver ringraziato il cielo per la mia bella Capodimonte, guardai un po' più giù, ma non vidi nessuno. Lo specchio di fronte al mio letto rifletteva i mutandoni bianchi e le calze che avevo ricevuto come buon augurio affinché uno sposo giungesse da me. Tre rintocchi colpirono un'altra finestra. Attraversai il corridoio dal quale potevo intravedere il ventre della mia N…

La calza della Befana

Cari lettori, sto fabbricando a uncinetto la calza che stanotte lascerò per la Befana. Mentre mi cimentavo nella realizzazione di una piastrella, mi sono resa conto di conoscere ben poco su questa tradizione che tutte le feste si porta via e ho deciso di fare qualche indagine da condividere con voi. La notte dell'Epifania è magica. Antiche leggende narrano che, in questa occasione, gli animali acquisiscono il dono delle parola. Annuncio subito una curiosità che, di certo, allieterà tutte le donne che stanno leggendo questo post: la tradizione abruzzese attribuisce al giorno dell'Epifania il buon auspicio per le nozze. Si racconta che le ragazze preparino la Pasqua Pefanij per attirare il loro futuro sposo nel mondo onirico. Altre fonti dicono che la Befana voli di notte in cerca di un bambino speciale: Gesù. Non avendo voluto far compagnia ai Re Magi il giorno di Natale, sembra che questa donna vaghi nelle ore che precedono il battesimo del figlio di Dio per portargli d…

Come realizzare la calza della befana a uncinetto

Cari naviganti e cari prosumer,

avete trascorso bene le vacanze natalizie? Avete mangiato?  Io ho assaggiato qualche leccornia, ma ho cercato di allenarmi anche durante questi giorni.
Siamo ormai giunti all'Epifania che tutte le feste si porta via ed è ora di procurarci la calza per ricevere tanti dolcissimi doni. Io la sto realizzando da sola con lana e uncinetto. Ho cercato in giro qualche video tutorial e poi ho deciso di fare da sola.

Come ho pianificato il lavoro?

1. Mi sono procurata la lana del mio colore preferito;

2. Ho preso un uncinetto numero 4;

3. Ho avviato 8 catenelle per creare la base di un quadrato. (Il video tutorial del vlog di "Oana Boros Bonacorsi"  https://goo.gl/vBTo9L spiega alla perfezione come si crea una "piastrella" o"mattonella").

4. Una volta ultimato il quadrato l'ho piegato per formare un triangolo, lasciando un'estremità aperta sulla quale sto continuando a lavorare a maglia bassa per creare la parte alta della calza…