Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2015

Home Fitness: dall'Antica Grecia ai video tutorial

Cari naviganti e cari prosumers,

un po' per mancanza di tempo e un po' per mancanza di denaro, la pratica dell'home fitness viene praticata da molte persone. Certo, frequentare un centro sportivo con istruttori qualificati e attrezzature giuste è cosa ben diversa. Allenarsi a casa con costanza genera però risultati che non dispiacciono nemmeno un po'.
Vi siete mai chiesti come é nata la ginnastica?
Provo a rispondere a questa domanda conducendovi in un rapido viaggio temporale dedicato alla storia dell'esercizio fisico.
Andiamo in ordine: sapete che cosa significa fitness?
Facendo riferimento alle fonti del web, il termine proviene dall'aggettivo inglese Fitche in italiano equivale allo stato di idoneità e preparazione fisica; a partire dal 1990,  fitness ha assunto l'accezione di benessere e forma fisica.
La storia dell'esercizio fisico, o della ginnastica in quanto tale, risale all'Antica Grecia; infatti, è dal VI secolo a.C. che cominciano a d…

Come tonifico le braccia con un comodino quando sono in vacanza

Cari naviganti e cari prosumers, quanto é bella la parola vacanza? Il solo sentirla pronunciare ci fa sentire liberi dalla routine quotidiana e dai rigidi schemi che seguiamo tutto l'anno.
Quando finalmente possiamo goderci il tanto meritato relax in riva al mare, in montagna o i giro per il mondo a visitare nuovi luoghi, c'é solo una cosa che vorremmo portare sempre con noi: i risultati ottenuti con l'allenamento in palestra.
Avete mai pensato di usare il comodino della stanza d'albergo dove alloggerete per le vacanze come attrezzo ginnico? Sapete che io ci alleno tricipiti e spalle?
Premettendo che non sono una personal trainer né una professionista del settore, ma semplicemente un'appassionata di home fitness, qui di seguito vi spiego come alleno i tricipiti con un comodino quando sono in vacanza. 1. Mi posiziono di spalle a circa 15 cm di distanza dal comodino;
2. Appoggio i palmi delle mani sui bordi rispettando la larghezza delle spalle;
3. Con addome e glu…

Polpettine di speck e zucchine

Cari naviganti e cari prosumers,ieri a pranzo mi sono cimentata in una nuova lampadina culinaria: polpettine di speck e zucchine. Da brava napoletana avevo deciso di cucinare pasta e zucchine. La ricetta originale prevede di inserire anche uova e pancetta nel sugo, ma essendo estate volevo creare qualcosa di leggero. Così, ho sposato la restante parte degli ingredienti verso il secondo, sostenendo lo speck con la pancetta per dare forma a delle deliziose polpettine; d'altra parte, la lampadina mi é venuta anche perché mi sono accorta che una zucchina era avanzata e di speck ne erano rimasti appena 100 grammi. Con le temperature tropicali di questi giorni sarebbe andato a male e sprecare il cibo é un gran peccato! Inoltre, io adoro creare anche in cucina oltre che con le parole e gli oggetti. Che cosa vi serve per preparare le polpettine di zucchine e speck?1. Pane grattugiato q.b.;
2. 4 cucchiai di farina 00;
3. Una zucchina;
4. 100 gr. di speck;
5. Un bicchiere d'acqua tiepida;
6.…

Allenamento in vacanza con la corda Domyos

Cari naviganti e cari prosumers, quando arriva l'estate e siamo finalmente pronti a goderci le meritate vacanze, un dubbio assale i cultori del benessere: come mantenere i risultati dell'allenamento eseguito tutto l'anno? Io che sono amante dell'home fitness ho la soluzione che fa per voi: saltare la corda! Da un po' di tempo mi alleno con la corda della Domyos che ho acquistato da Decathlon a poco più di 5 euro. Quali sono i vantaggi? 1. Le impugnature (i manubri? Voi come li chiamate?) sono morbide e non mi ritrovo con i palmi delle mani doloranti. 2. Grazie alle piccole dimensioni non ingombra la valigia e posso persino metterla nel beauty case! 3. Non da alcun fastidio perché una volta utilizzata non bisogna lasciarla al centro di una stanza creando disordine. Questo vale soprattutto per le camere d'albergo e gli appartamenti delle vacanze. 4. Permette di bruciare molte calorie e tonifica tutto il corpo. In particolare, modifica la postura, rassoda gambe…

Taralli napoletani su spaghetti ai frutti di mare

Cari naviganti e cari prosumers, in questo post voglio presentarvi la ricetta degli spaghetti ai frutti di mare con tarallo napoletano! Calorie permettendo, si tratta di una vera bontà. Ho sperimentato questo piatto mentre scrivevo la seconda parte di Sugarfree. Avevo scritto ininterrottamente per molte ore di fila fino a quando il mio stomaco non si é fatto sentire; in effetti era ora di pranzo.... Che cosa vi serve? 1. Spaghetti; 2. Olio e.v.o.; 3. Un pizzico di sale; 4. Peperoncino; 5. Aglio; 6. Vino Rosè; 7. Taralli salati napoletani; 8. Frutti di mare surgelati o freschi. Che cosa ho pasticciato?
1. Ho aperto il freezer e mi sono accorta che c'erano dei frutti di mare surgelati (Lo so, freschi sono un'altra cosa!) 2. Ho messo a rosolare in padella un filo d'olio e.v.o. con aglio e peperoncino; 3. Quando l'aglio si é dorato, l'ho tolto dalla padella e ci ho aggiunto i frutti di mare; 5. Ho aggiunto un bicchiere di vino rosé; 6. Ho lasciato cuocere a fuoco lento …

Gli squat a Parigi

Cari naviganti e cari prosumers,  tra un racconto e l’altro, mi impegno ogni giorno a trovare del tempo utile da dedicare al mio aspetto fisico. 
Che soluzioni trovo per allenarmi quando sono in vacanza o in viaggio in giro per il mondo? La risposta é semplice: mi servo di tutto ciò che mi  circonda e del mio corpo. Mi viene in mente, per esempio, l’allenamento per i glutei che ho effettuato quando sono stata a Parigi. Vivevo in una casetta piccolissima, un monolocale per la precisione. Ero alle prese con la bozza di Sugarfree e passavo tante ore affacciata alla finestrella bianca a guardare il Canal  Saint Martin in cerca di ispirazione. Faceva molto caldo e trovavo ristoro dal freddo marmo del davanzale; da lì mi è venuta la lampadina per allenare i glutei.  Ho provato a fare una decina di squat in accosciata e mi sono accorta che i muscoli  lavoravano nel modo giusto. Come ho fatto? 1) Ho messo un po' di buona musica.  2) Mi sono posizionata a circa 20 cm dal davanzale della …

Coroncine hawaiane con cannuccia di plastica

Cari naviganti e cari prosumers,questo post lo dedico alla vita briosa dell'estate, alla voglia di far festa sulle spiagge danzando a piedi nudi e, soprattutto, a chi ancora non é in vacanza e il mare lo vedrà solo a Ferragosto!
Vi siete mai chiesti come riciclare le cannucce dei succhi di frutta che tanto vi dissetano nella bella stagione? Io ho scoperto che sono utilissime per realizzare delle deliziose coroncine hawaiane.L'illuminazione mi é venuta durante un party al quale sono stata invitata. Ad ogni invitato sono state regalate delle graziose collane di fiori e quando anche io ho ricevuto la mia non ho potuto fare a meno di studiarne la manifattura; mi sono resa conto di quanto potesse essere facile costruirne qualcuna e così, una volta tornata a casa, ho dato sfogo alla mia creatività.Che cosa mi sono procurata?1. Qualche cannuccia usa e getta;
2. Pinzetta;
3. Un ago da lana (utile perché ha il foro più largo e il filo entra con maggiore facilità, se avete un ago normale v…

I racconti della fata uncina

Cari naviganti e cari prosumers,

non aggiorno questo blog da un bel po' di tempo. Non l'ho fatto perché sono del parere che un blog sia come una pianta: va annaffiato e curato giorno dopo giorno, in modo non frettoloso.
Ogni singolo giorno, da qualche parte nel mondo c'è un lettore che decide di spendere il proprio tempo navigando nei blog e curiosando qui e là alla ricerca di consigli utili e di racconti.

Forse ci avete già dato un'occhiata o forse no, ma voglio ufficialmente presentarvi il blog " I racconti della fata uncina" (http://iraccontidellafatauncina.blogspot.it/); ecco perché ho ribattezzato questo blog "Le lampadine della fata uncina". Ora sapete dove trovarmi se passate di qui e non ci sono nuovi articoli.

Vi abbraccio e mi auguro presto di condividere con voi una nuova improvvisa lampadina!

La fata uncina.




Google+ Badge